Micoterapia

Micoterapia

Funghi Medicinali

Oggi inizieremo insieme un viaggio molto interessante, per imparare a prenderci cura di noi con un rimedio naturale, nutraceutico, dalle origini molto antiche: la Micoterapia. 

La Micoterapia è una parte di fitoterapia, un metodo di cura utilizzato fin dall’antichità nella Medicina Tradizionale Cinese (MTC), che si basa sull’utilizzo di diversi funghi medicinali, ricchi di numerose proprietà benefiche per l’organismo e ottime per prevenire ma anche curare diversi disturbi.

Le sostanze che si sono dimostrate più attive ed utili nei funghi medicinali sono i Betaglucani, zuccheri complessi presenti nelle pareti cellulari dei funghi stessi, nei lieviti, nelle alghe e licheni. E’ stato dimostrato da numerose ricerche che i Betaglucani sono in grado di agire favorevolmente sul microbiota intestinale e anche a livello del sistema immunitario. Hanno una funzione prebiotica, portano infatti nutrimento alla popolazione batterica benefica.

I Betaglucani dei Funghi Medicinali, per la loro particolare struttura, possono essere facilmente assorbiti dall’organismo umano tramite la mucosa intestinale, dove riescono a legarsi ai macrofagi, che sono cellule altamente differenziate preposte alla difesa dell’organismo. In questo modo sono in grado di stimolare, attivare e rafforzare il sistema immunitario. 

I Funghi Medicinali favoriscono la nostra salute perché sono in grado di regolare il sistema immunitario sia quando questo si riveli iperattivo che ipoattivo, portandolo al raggiungimento di una risposta immunitaria ideale.

È importante ricordare che quando le nostre difese sono iperattive possiamo trovarci in presenza di allergie o reazioni autoimmuni; quando sono ipoattive, possiamo essere predisposti ad infezioni o patologie degenerative.

I funghi utilizzati nella Micoterapia possiedono anche proprietà adattogene. 

Tali proprietà favoriscono i processi fisiologici necessari per affrontare situazioni di particolare stress in cui all’organismo è richiesto di fronteggiare un impegno eccessivo e di reagire positivamente ad esso.

Contengono numerose sostanze dotate di attività biologica: i terpenoidi, che hanno azione antinfettiva e antinfiammatoria; i già citati Betaglucani; sostanze antibiotiche e antiossidanti, vitamina D e quelle appartenenti al gruppo B. Infine, oligoelementi come il Vanadio, indispensabile per la crescita di denti, ossa e cartilagini, dalle proprietà antidiabetiche e utile anche in caso di depressione.

Di seguito potete trovare una lista con i funghi medicinali più utilizzati e alcune delle loro proprietà benefiche.

Agaricus Blazei

Questo fungo agisce come riequilibrante del sistema immunitario. Gli vengono attribuite proprietà di prevenzione verso patologie neoplastiche, diabete, iperlipidemia, aterosclerosi ed è consigliato in caso di epatite cronica.

Auricolaria Auricola Judae

L’Auricolaria favorisce la circolazione sanguigna e la salute del sistema cardiovascolare.

Riduce l’iperlipidemia prevenendo fenomeni trombotici, l’aterosclerosi e l’occlusione dei vasi sanguigni. Aiuta a mantenere basso il livello di colesterolo LDL, cosiddetto cattivo.

Coprinus Comatus

Il Coprinus stimola il metabolismo e facilita la riduzione dei livelli di glucosio nel sangue.

Contiene molti minerali come il Potassio e Vanadio, ma anche Calcio, Ferro, Rame e Zinco.

Contiene una interessante quantità di vitamine C, D, E e del gruppo B.

Grazie al suo contenuto di Vanadio, agisce sul pancreas endocrino e le sue affezioni, il diabete di tipo I e di tipo II.

Cordyceps Synensis

Detto il fungo della potenza, il Cordyceps, secondo la Medicina Tradizionale Cinese (MTC), sostiene l’attività renale che immagazzina energia vitale. Ne viene suggerita l’assunzione per stimolare il sistema immunitario in quanto induce ad aumentare i macrofagi e le cellule NK (Natural Killer). Aiuta la rigenerazione dell’organismo, per questo è indicato anche a seguito di malattie debilitanti, per riequilibrare il flusso energetico di corpo e mente.

Contiene cordicepina che ha un effetto simile a quello degli antibiotici.

Maitake Grifola Frondosa

Anche il Maitake viene suggerito per migliorare il sistema immunitario. Contiene sali minerali, aminoacidi, vitamine del gruppo B, precursori della vitamina D2, polisaccaridi ed enzimi antiossidanti.

È in grado di abbassare i livelli di glucosio nel sangue, di riequilibrare l’ipertensione e l’ipertrigliceridemia. Agevola l’eliminazione degli acidi biliari e dei trigliceridi.

Regola il metabolismo lipidico evitando l’accumulo di grasso nel fegato.

In Giappone viene utilizzato per la prevenzione delle patologie neoplastiche e come immunostimolante nelle persone affette da tumore.

Coriolus Versicolor

Questo fungo medicinale viene utilizzato da secoli in Medicina Tradizionale Cinese (MTC)

come antitumorale. Promuove la detossificazione del corpo e aiuta a rinforzare il fisico, ad aumentare le difese immunitarie e la vitalità.

È indicato anche per il trattamento dell’epatite e per le infezioni del tratto respiratorio superiore, urinario e digestivo.

Reishi Ganoderma Lucidum

Il Ganoderma Lucidum viene chiamato anche Fungo della Longevità.

È un micete adattogeno, in grado di stimolare complessivamente l’organismo e dare un sostegno antisenescenza.

È considerato una tra le 10 sostanze terapeutiche naturali più valide grazie alla considerevole presenza di polisaccaridi, triterpeni, sali minerali tra i quali Ferro, Zinco, Manganese, Magnesio, Potassio, Germanio e Calcio.

Contiene anche vitamine del gruppo B, 17 aminoacidi tra cui gli essenziali, steroli e sostanze simil cortisoniche; Adenosina e Guanosina che hanno effetto antiaggregante piastrinico, rilassante per i muscoli e sedativo del sistema nervoso centrale.

Suggerito in caso di insonnia ed ansia.

Ha un’azione benefica sul cuore e sul sistema cardiovascolare.

Hericium Erinaceus

Hericium contiene diversi minerali, tra i quali Potassio, Zinco, Ferro, Germanio, Selenio e Fosforo.  Contiene amminoacidi essenziali, polisaccaridi immunomodulanti e ad effetto antitumorale.

Il principale effetto benefico del fungo Hericium si ha sulle mucose gastriche e intestinali, e sul sistema nervoso. Per questo è consigliabile l’utilizzo in caso di bruciori, gastriti, ulcere dello stomaco e duodenali, coliti ulcerose e il Morbo di Chron.

La presenza di sostanze Nerve Groth Factor spingono la sintesi della Mielina e la rigenerazione delle fibre nervose.

 È di supporto nel trattamento di ansia e insonnia, stress e deficit mnemonici.

Diversi studi clinici hanno mostrato risultati promettenti nella cura della sclerosi multipla e del morbo di Alzheimer.

Shiitake Lentinus Edode

Il fungo medicinale Shiitake è consigliato nel trattamento delle alterazioni della pressione sanguigna ed è ottimo come immunoregolatore. E’, infatti, indicato per bambini e giovani in caso di sistema immunitario indebolito a seguito di affezioni virali, allergie, infezioni ed infiammazioni bronchiali ed articolari.

Riduce la colesterolemia totale aumentando i livelli del colesterolo HDL, cosiddetto buono.

Previene l’aterosclerosi aiutando a ripulire le pareti dei vasi sanguigni dai sedimenti,

Ha effetto alcalinizzante e protegge denti e gengive.

Pleurotus Ostreatus

Anche il Pleurotus è un ottimo regolatore dei livelli di colesterolo presenti nel sangue.

Contiene 8 aminoacidi essenziali, vitamine del gruppo B, C e PP, ma anche diversi sali minerali come il Calcio, Magnesio, Ferro, Rame, Manganese, Fosforo, Potassio, Selenio, Sodio e Zinco.

Al suo interno si trovano diversi composti bioattivi che lo rendono un ottimo immunomodulante con azione antibatterica, antinfiammatoria e antitumorale.

Il suo contenuto di fibre lo rende ideale come prebiotico.

Alcuni studi attribuiscono al Pleurotus, preso ad alte dosi, la facoltà di alzare i livelli di testosterone ed estrogeni, proteggendo le strutture ossee, cerebrali e cardiovascolari oltre che alleviare il disagio dovuto ai sintomi della menopausa.

Poliporus Umbrellatus

In Medicina Tradizionale Cinese (MTC), il Poliporus viene utilizzato per smuovere il ristagno di liquidi e quindi rinforza il sistema linfatico. Pertanto, è suggerito come diuretico, per risolvere edemi e, più generalmente, per lavorare su tutte le disfunzioni della vescica e dei reni. Ha un’azione antibiotica e un effetto antitumorale, legato all’inibizione della replicazione del DNA nelle cellule tumorali.

Il Poliporus è efficace come antipertensivo ed è in grado di rinforzare il sistema respiratorio.

Rinforza anche il cuore e favorisce la circolazione sanguigna.

Ripulendo il sistema linfatico, questo fungo medicinale ha un effetto di prevenzione sulle neoplasie, ma anche detossificazione a seguito di terapie pesanti.

Poria Cocos

Come il Poliporus, anche il Poria Cocos ha un effetto depurativo per l’organismo.

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese (MTC), è in grado di infondere un’azione calmante sulla mente. Viene consigliato, infatti, per sedare gli stati d’ansia e favorire il sonno.

Sono stati riportati casi di schizofrenia trattata con la somministrazione ad alte dosi di questo fungo medicinale, mentre alcuni studi hanno paragonato i suoi effetti a quelli degli antidepressivi.

Chaga Iononotus Obliquus

Il Chaga è un fungo medicinale dalle numerose proprietà e funzioni.

È consigliato per curare la gastrite (anche in caso di infezione da Helicobacter Pylori), le dermatiti e la psoriasi. Ha un effetto antiaging sulla pelle.

Inoltre, ha proprietà ipoglicemizzanti e antiossidanti, infatti contiene un’alta percentuale di SOD, superossido dismutasi, un potentissimo antiossidante tra i principali dell’organismo.

Il Chaga è valido anche per la sua azione antinfiammatoria, analgesica e antiaggregante; ottimo per stimolare le difese immunitarie poiché attiva i macrofagi, i T-helper e le cellule Natural Killer.

Contiene una significativa concentrazione di fenoli, vitamina D, Ergosterolo, triterpenoidi, polisaccaridi, Melanina e Acido Betulinico. Quest’ultimo è un principio attivo naturale ottimo per il trattamento delle neoplasie; aiuta a preservare le cellule sane e ad eliminare quelle cancerose.

Il Chaga è utile per il trattamento del diabete, malattie del fegato, malattie cardiache, parassiti intestinali, mal di stomaco, osteoporosi, dolori articolari, stato di stress, affaticamento psicofisico, Morbo di Chron, colite ulcerosa e alcuni tipi di cancro.

Termina qui un primo viaggio sulle interessanti proprietà della Micoterapia, davvero utile per curare diverse problematiche ma, soprattutto, per ritrovare naturalmente uno stato di benessere generale.

Naturalmente, le informazioni qui contenute non intendono sostituirsi al parere medico e alle cure tradizionali della medicina classica.

In caso di patologie importanti, intendono essere un supporto e una integrazione in grado di potenziare lo stato di guarigione.

Spero che questo articolo possa aiutarvi a scegliere il fungo medicinale migliore per le vostre esigenze e troverete, più avanti, degli approfondimenti.

Lascia un commento