Cayaponia Tayuya

Cayaponia Taiuià

Cayaponia Tayuya

Il prodotto erboristico di cui parleremo oggi è molto interessante e utile, per via delle molteplici proprietà ad esso attribuite attraverso numerosi studi: la Cayaponia Tayuya (o Taiuià).

La Tayuya è una vite legnosa originaria della foresta amazzonica pluviale e appartenente alla famiglia delle cucurbitacee (zucche) la quale comprende più di 100 generi e 700 specie. La maggior parte di esse sono caratterizzate da radici lunghe e tuberose, ed è proprio da queste radici che si estrae il fitoterapico utilizzato in medicina naturale.

Esistono 50 specie di Cayaponia Tayuya che crescono nelle parti più calde delle Americhe, in Africa occidentale, nel Madagascar e in Indonesia.

I naturopati degli Stati Uniti utilizzano la Tayuya nel trattamento della sindrome da intestino irritabile, nella cura delle problematiche relative alla digestione lenta e difficoltosa, nelle nevralgie e sciatalgie, la gotta, il mal di testa, i reumatismi e come regolatore metabolico.

Questa pianta è nota principalmente per le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti dovute ad un pool di fitonutrienti presenti al suo interno. Per tale motivo viene utilizzata per alleviare tutti i tipi di dolore, compresi quelli dovuti ai reumatismi e alle artriti, alle emicranie, ai dolori di stomaco, ai dolori causati dall’accumulo di acido lattico nei muscoli sottoposti a sforzo intenso ed ai dolori mestruali.

Alcuni ricercatori giapponesi stanno conducendo ricerche significative riguardo gli effetti inibitori della Tayuya sul virus di Epstein-Barr.

È indicata per i disturbi del sistema nervoso centrale, per il trattamento della sciatica e delle nevralgie ed è di supporto nella terapia della sclerosi multipla, dell’epilessia e delle lesioni nervose.

La fitochimica della Tayuya è ricca di flavoni (una sottoclasse di composti chimici naturali appartenenti alla classe dei flavonoidi), di glucosidi e triterpeni della cucurbitacina. In essa, però, sono state trovate nuove cucurbitacine denominate “Cayaponosides”. Questi fitochimici sono responsabili delle proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e analgesiche della pianta e, da ricerche più recenti, sono state attribuite loro anche potenziali proprietà anticancro.

Il National Cancer Center Research Institute di Tokio ha riportato, nel 1995, che cinque cayaponosidi presenti nella Cayaponia Tayuya hanno rivelato una significativa attività antitumorale.

Nella tradizione indiana sudamericana, questa pianta veniva utilizzata, fin da tempi antichi, per la disintossicazione generale e come depurativo per il sangue. Utile nella cura dell’acne, anche in casi severi, e della dermatite. Inoltre, era somministrata come tonico, efficace in caso di affaticamento emotivo e depressione.

La Cayaponia Tayuya può essere utilizzata nella forma di tintura madre, in capsule e più comunemente come infuso.

La bevanda viene preparata versando dell’acqua bollente in una tazza con un cucchiaino di pianta in polvere, lasciando in infusione per una decina di minuti. Se necessario, il liquido viene filtrato e successivamente bevuto ancora caldo.

La tisana ottenuta avrà un sapore amaro, pertanto si suggerisce di dolcificare con un cucchiaino di miele biologico.

Per ulteriori informazioni tecniche è possibile consultare l’articolo di PubMed relativo alla Cayaponia Tayuya ed alle sue proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antireumatiche e analgesiche.

Lascia un commento